Cura e Manutenzione del Tadelakt - Tadelakt Keloe Decori e Rivestimenti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Tadelakt

La cura e la  manutenzione col Sapone Nero

Il Tadelakt è costituito esclusivamente da calce naturale, pertanto per la sua alta basicità - al contrario di quanto avviene all'interno dei convenzionali rivestimenti - impedisce la formazione di muffe ed il proliferare dei batteri. Inoltre la composizione chimica della superfice non permette l'adesione e la formazione di calcare. Di conseguenza, per la cura della sua superfice non sono necessari i prodotti e le operazioni di igienizzazione normalmente utilizzate all'interno dei bagni.

Per la manutenzione ordinaria è' sufficiente asportare le polveri ed i materiali organici derivanti dal convenzionale uso del bagno (capelli etc.) utilizzando una spugna non abrasiva e una diluizione in acqua del Sapone Nero. L'operazione mantiene lo splendore della sottostante protezione a base di cere e l'altà basicità del rivestimento.

Il Sapone Nero in soluzione più densa può essere utilizzato periodicamente per nutrire e mantenere nel tempo l'idrorepellenza delle superfici, utilizzando la spugna morbida per asportarne gli eccessi dagli angoli e dalle concavità della superfice  

Il Sapone nero per la sua azione sgrassante ed igienizzante è utile anche per la manutenzione ordinaria dei componenti idraulici (rubinetteria, placche, cromature etc.). In questo caso è sufficiente massagiarli con la spugna imbevuta, lasciare che formi una patina protettiva e successivamente lucidare con un panno. In tal modo si evita la tipica formazione di calcare sul metallo.


Tuttavia qualora si rendesse necessaria la rimozione di formazioni calcaree sui componenti idraulici, è consigliabile l'uso di AntiCalcare Citrico, che per la sua modesta acidità garantisce minor logoramento delle cromature e sopratutto può essere semplicemente risciacquato qualora bagnasse le superfici in Tadelakt

Sono sconsigliati prodotti commerciali seppur recanti etichettature del tipo: Bio, Green  etc o denominazioni generiche tipo: Naturale
Biologico etc
. La normativa vigente infatti non impedisce l'omissione in etichettatura dei componenti, nè tantomeno l'utilizzo di conservanti ed addittivi  di origine petrolchimica.

Sono invece da evitare prodotti acidi (in particolare igienizzanti ed anti-calcare chimici) che possono danneggiare e financhè corrodere la superfice.  

Il trattamento con la cera

La naturale idrorepellenza del Tadelakt è protetta dal trattamento a base di emulsioni di Cera Naturale (cera d'api e cera carnauba), opportunamente diluite con Balsamo d'Agrumi.

Il trattamento è durevole negli anni e generalmente non richiede di rinnovarne lo splendore.

Tuttavia per superfici particolarmente soggette ad usura (sedute, mensole, nicchie etc.) e d in particolare per le superfici soggette a bagno d'acqua in temperatura (vasche, piatti doccia, lavabi etc.) si consiglia di rinnovare periodicamente il trattamento al fine di mantenere molto alta l'idrorepellenza ed evitare sgraditi accumuli dei residui organici nelle concavità e in prossimità degli spigoli delle architetture.

L'operazione rientra nel novero dei convenzionali lavori domestici, pur richiedendo nella fase di lucidatura particolare cura nei particolari e molta lena.


Qui puoi ordinare i prodotti che ti servono
Qui puoi chiedere un preventivo per rinnovare il trattamento

Follow Me on Pinterest
 
Tadelakt Keloe di Alberto Pietra Caprina Tel. 3384902464 e-mail info@keloe.com Copyright 2016
Torna ai contenuti | Torna al menu